Escursioni


Escursioni

Lago di Vico

Il lago di Vico si trova nei pressi di Ronciglione, vicino Viterbo e si è formato in seguito allo sprofondamento di un vulcano dei Monti Cimini. Un tempo pare fosse molto più esteso di adesso e che il monte Venere spuntasse dalle sue acque come un’isola.

Oggi nella zona è stata istituita un’area protetta la cui finalità è quella di preservare alcuni ambienti tipici con le ripettive faune e flore. Dal punto di vista faunistico troviamo volpi, faine, puzzole, istrici e il raro gatto selvatico, mentre da quello della flora spicca fra tutti il faggio e il canneto che circondano tutto il lago. Dal punto di vista educativo sono stati invece costruiti dei sentieri natura che permettono di studiare il territorio.

Caprarola,

Caprarola si trova a circa 20 km da Viterbo ed è situata ad est del lago di Vico. Di aspetto rinascimentale è nota soprattutto per lo splendido Palazzo Farnese, edificato ad opera del Vignola nel 1559 per volere del cardinale Alessandro Farnese. La visita del palazzo comprende il piano nobile, decorato da splendidi affreschi del ‘500, il cortile e il giardino.

Ronciglione, paese di origini etrusche. La sua vicinanza al lago di Vico e ai Monti Cimini ne fanno un luogo di piacevole soggiorno estivo. Tra gli edifici di maggior interesse sono da segnalare la Fontana Grande, Porta Romana, la Chiesa della Pace, il Palazzo della Zecca. Ronciglione è nota anche come la città del carnevale, la manifestazione più rilevante del paese che, ogni anno, rievoca con spettacoli, l’antico carnevale romano.

Uscendo da Ronciglione per la via Cimina in direzione Viterbo si arriva al lago di Vico, di origine vulcanica, uno splendido e limpido specchio d’acqua su cui si riflettono il Monte Fogliano e il Monte Venere.

La Riserva Naturale del Lago di Vico comprende una grande varietà di ambienti naturali: l’ambiente boschivo, l’ambiente palustre, e l’ambiente lacustre. All’interno della Riserva Naturale del Lago di Vico è possibile fare numerose passeggiate ed escursioni: brevi camminate lungo le rive del lago o passeggiate più impegnative lungo il sentiero del “Pozzo del Diavolo”, quello che rimane oggi dell’antico cratere vulcanico.
La via Francigena è l’antico percorso che porta a Roma migliaia di pellegrini ogni anno.
Chi la percorre nella sua interezza parte dalla città di Canterbury, chi sceglie solo il tratto italiano parte dal Gran San Bernardo, chi sceglie di percorrere solo il tratto laziale nelle ultime dieci giornate, parte da Acquapendente.

Da non perdere a Viterbo

Viterbo è una città di antica origine e di grandi tradizioni storiche, fu anche sede papale, conserva monumenti ed opere d’arte di grande interesse e conserva, nel centro storico (quartiere San Pellegrino, l’originale aspetto medievale.
Della prima metà del XIII secolo è il Palazzo degli Alessandri, con caratteri architettonici di stile gotico.
Il monumento da non perdere a Viterbo è il Palazzo Papale, ricco di tesori artistici e testimone di ben cinque conclavi per l’elezioni di nuovi pontefici.

Da visitare a nord di Viterbo

Torre Alfina con il suo castello, a quindici minuti da  Acquapendente.
La spettacolare Civita Bagnoregio, patrimonio mondiale dell’UNESCO e la Valle dei Calanchi.
Il borgo di Bomarzo ed il suo Parco dei Mostri
Soriano nel Cimino con Palazzo Orsini, varie Fontane e antiche Chiese, il tutto immerso in grandi boschi.
Tuscania caratteristica per le sue Necropoli Etrusche.
Tarquinia antica città etrusca con spettacolari panorami sulla maremma laziale e sul mar Tirreno.

volantino-programma_small

Powered by WordPress Popup

19748486_10210324639168712_781726944999947622_n

Powered by WordPress Popup

19748486_10210324639168712_781726944999947622_n

Powered by WordPress Popup